DESCRIZIONE

La segnalazione di condotte illecite o WHISTLEBLOWING è un processo tramite il quale un individuo (il whistleblower) denuncia al Responsabile per la prevenzione della corruzione (RPCT) violazioni di disposizioni normative che riguardano comportamenti, atti o omissioni dannosi per l’interesse pubblico o l’integrità dell’Amministrazione, scoperti nel contesto lavorativo. Al RPCT possono essere segnalate solo le violazioni afferenti all’Unione dei comuni di Moncalieri Trofarello La Loggia.

COSA SI PUÒ SEGNALARE:

Il whistleblower può segnalare le seguenti circostanze:
– Violazioni già commesse.
– Violazioni che potrebbero verificarsi in futuro.
– Fondato sospetto che una violazione sia stata o sarà commessa.
– Tentativi di occultare tali violazioni.

COSA NON SI PUÒ SEGNALARE:

Il canale di segnalazione Whistleblowing non può essere utilizzato per questioni legate a interessi personali del segnalante, come contestazioni o richieste relative al proprio rapporto di lavoro o impiego con l’Amministrazione o con figure gerarchicamente superiori. Le segnalazioni non possono essere trasmesse da un’amministrazione a un’altra.

CHI PUÒ SEGNALARE:

Possono utilizzare il canale Whistleblowing i dipendenti dell’Amministrazione, lavoratori autonomi, collaboratori, liberi professionisti, consulenti e lavoratori delle imprese fornitrici, volontari e tirocinanti, anche se a titolo gratuito, che lavorano per l’Amministrazione. Le segnalazioni anonime vengono considerate solo se sufficientemente dettagliate e circostanziate, ma il segnalante anonimo non beneficia di alcuna tutela in caso di ritorsioni.

UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA:

L’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello, La Loggia ha adottato una piattaforma informatica specifica per adempiere agli obblighi normativi. Questa piattaforma utilizza strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e il contenuto delle segnalazioni e della documentazione correlata

 

COME FARE UNA SEGNALAZIONE ESTERNA AD ANAC:

Se ricorrono i presupposti specificati dall’articolo 6 del d.lgs. 24/2023, il segnalante può effettuare una segnalazione esterna il canale indicato sul sito dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC).

TUTELE DEL SEGNALANTE:

Il segnalante gode di diverse tutele, tra cui:

  1. Riservatezza (artt. 4 e 12 del d.lgs. 24/2023):

L’identità della persona segnalante, compresa qualsiasi informazione da cui possa essere dedotta anche indirettamente, non può essere divulgata senza il consenso esplicito del whistleblower, ad eccezione delle persone competenti a ricevere o gestire le segnalazioni. Il RPCT, in quanto destinatario delle segnalazioni, garantisce la massima riservatezza anche riguardo all’identità delle persone coinvolte o menzionate nella segnalazione. La legge esclude l’accesso pubblico alla segnalazione sia a livello documentale che civico.

  1. Divieto di ritorsioni (art. 17 del d.lgs. 24/2023):

I segnalanti sono protetti da qualsiasi forma di ritorsione, ed è strettamente vietato adottare comportamenti, atti o omissioni, anche solo tentati o minacciati, che possano arrecare un ingiusto danno alla persona segnalante a causa della sua segnalazione.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

  • Decreto Legislativo 10 marzo 2023, n. 24, Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali.
  • Linee Guida ANAC in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità approvate con delibera ANAC n°311 del 12 luglio 2023.

Responsabile per la prevenzione della corruzione (RPCT):
Dott.ssa Stefania Truscia – Segretario dell’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello, La Loggia

Informativa Privacy e Procedura di whistleblowing

Collegamento:

https://unionemoncalieri.whistleblowing.it/#/